Skip to content

Articoli della categoria ‘Salute’

Microscopia laser confocale

Progetti
Confocal training - microscopia laser confocale

Karmaweb ha realizzato la nuova versione del sito confocaltraining.com – un programma di addestramento completo per la microscopia laser confocale che mira a creare i prerequisiti ottimali per analizzare le immagini generate dal microscopio confocale ed arrivare ad una diagnosi velocemente e con sicurezza.

Il sito – oltre a fornire una panoramica teorica sulla microscopia laser confocale e sulle sue applicazioni in campo medico ed estetico – fornisce una serie di risorse per il medico che si voglia avvicinare a questo nuovo strumento e a questa metodologia diagnostica.

I sito è collegato anche ad una piattaforma di e-learning che riproduce un clinical setting semplificato per la diagnosi dei tumori della pelle, melanoma in particolare, con l’aiuto della microscopia confocale.

Il nuovo sito Pelle Secca

Progetti
Pelle Secca

Una guida per conoscere le malattie della pelle e i consigli per mantenerla

Con questa intenzione Pierre Fabre ha voluto creare il nuovo sito dedicato alla secchezza della pelle – che svolge l’importantissima funzione della cosiddetta «barriera cutanea», ovvero difende il nostro organismo dagli agenti chimici esterni e dalle aggressioni ambientali o meccaniche.

Il sito pelle-secca.it – realizzato da Karmaweb –  oltre ad illustrare gli stati di xerosi (secchezza) cutanea e le cause dell’alterazione della normale barriera cutanea presenta delle sezioni dedicate a particolari patologie (ittiosi, psoriasi, dermatite atopica) oppure di condizioni più complesse e delicate (diabete e insufficienza renale) che richiedono un’attento monitoraggio dello stato di idratazione cutanea.

Il sito come di consueto è accessibile con tutti i dispositivi mobili.

Società Italiana di Dermatologia Pediatrica

Progetti
SIDerP

La Società Italiana di Dermatologia Pediatrica – SIDerP – si è rivolta a Karmaweb per riorganizzare la propria gestione dei soci e la presenza su internet.

Grazie all’esperienza maturata negli anni di collaborazione con molte associazioni scientifiche e dermatologiche (ricordiamo ad esempio SIDeMaST, SISAV e AIDA) è stato possibile introdurre una nuova gestione delle iscrizioni e delle comunicazioni tra la segreteria stessa e i Soci, oltre ad informatizzare il database dei Soci.

Il socio ha ora la possibilità di aggiornare i propri dati e recapiti in totale autonomia; i tempi e i costi di gestione delle comunicazioni societarie sono stati ridotti drasticamente grazie all’introduzione di un sistema di messaggistica elettronica; un notevole risparmio di tempo per soci e segreteria si è ottenuto offrendo la possibilità di pagare la quota associativa direttamente on-line con carta di credito; l’introduzione della ricevuta elettronica permette infine ad ogni socio di verificare autonomamente i pagamenti effettuati nel corso degli anni oltre a permettere una riduzione del carico di lavoro per la segreteria.

Il nuovo sito ha di un’interfaccia completamente responsive – per consentire la fruizione di tutti i contenuti (articoli, eventi, casi clinici) e dei corsi di formazione FAD tramite tablet e smartphone.

Nuovo sito per la prof.ssa Bianca Maria Piraccini

Progetti
Bianca Maria Piraccini

E’ desiderio comune avere capelli belli e folti, unghie sane e resistenti. Purtroppo però le malattie dei capelli e delle unghie sono davvero molto frequenti: le statistiche ci dicono che tutti, almeno una volta nella vita, hanno avuto un problema, magari solo transitorio, dei capelli o delle unghie (unghie fragili, problemi alle unghie dei piedi – pensiamo ad esempio alle unghie incarnite, che colpiscono tanti giovani e adulti impedendo la normale attività motoria).

E’ compito del dermatologo occuparsi del paziente con problemi di unghie e capelli, valutare e ascoltare la storia e considerarne la sofferenza psicologica, dare risposte chiare e corrette e suggerire le cure migliori.

La prof.ssa Bianca Maria Piraccini, dermatologa, Professore Associato presso l’Università di Bologna da anni si occupa di ricerca nei campi della Biologia e patologia dei capelli della Biologia e patologia delle unghie, e della Micologia Medica. Collabora per questo con importanti centri scientifici nazionali e internazionali.

La prof.ssa Piraccini si è affidata a Karmaweb per la realizzazione del suo sito internet: un sito in cui vengono regolarmente pubblicati approfondimenti sulle diverse patologie a carico di unghie e capelli, oltre alle terapie – anche innovative – disponibili.

Emangiomi infantili

Progetti
emangiomi infantili

Il sito emangioma.net è dedicato agli Emangiomi Infantili (EI), tumori vascolari benigni dell’infanzia, caratterizzati da una proliferazione di cellule endoteliali.

Emangiomi Infantili

Gli Emangiomi Infantili sono i più comuni tumori infantili dei tessuti molli e colpiscono dal 3% al 10% della popolazione.

Pierre Fabre Italia ha affidato a Karmaweb la realizzazione di un sito interamente dedicato a questa patologia, che fornisca un supporto ai genitori dei bambini affetti da un emangioma e dove sia possibile trovare informazioni scientificamente validate a partire dalla diagnosi, alle terapie esistenti fino ad arrivare ad un elenco di centri di eccellenza sul territorio italiano a cui i genitori si possano rivolgere.

Farmaci Biosimilari per la psoriasi: il Registro Italiano

Progetti
Registro Italiano Farmaci Biosimilari per la Psoriasi

Il Registro Italiano per i Farmaci Biosimilari per la Psoriasi ha l’obbiettivo di raccogliere i dati relativi all’efficacia e al profilo di sicurezza dei farmaci biosimilari recentemente introdotti sul mercato.

Le principali associazioni italiane di dermatologia, SIDeMaST e ADOI, hanno ideato, in stretta collaborazione con Karmaweb, un’applicazione condivisa per la raccolta dei dati clinici che consenta ai centri che utilizzano i farmaci biosimilari (per il momento infliximab, nel prossimo futuro anche etanercept, adalimumab, secukinumab, apremilast) di inserire rapidamente i dati clinici ed anamnestici relativi ad i pazienti trattati con tali farmaci e di realizzare studi multicentrici con i dati così raccolti.

Le funzionalità del Registro

Il Registro Italiano per i Farmaci Biosimilari per la Psoriasi consente di inserire agevolmente i casi clinici rispettando la privacy del paziente e permettendo al contempo di effettuare delle complesse ricerche per estrapolare i dati necessari alla compilazione di studi multicentrici.

Tra le principali funzionalità si ricordano la gestione dei follow up, il monitoraggio dei parametri critici, le statistiche disponibili in tempo reale, il salvataggio temporaneo dei casi incompleti, l’esportazione dei dati, etc.

Nuovo sito per la Società Italiana di Dermatologia

Progetti

Karmaweb lavora con SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse) ormai da oltre 10 anni. Abbiamo realizzato il sito internet della società nel marzo del 2004 e una prima revisione quattro anni più tardi. Nei dieci anni trascorsi dalla sua realizzazione il sito ha visto un costante aumento degli accessi (da poche decine al mese con il sito precedente alle diverse migliaia di visite mensili attuali), degli strumenti e dei servizi disponibili, che vengono utilizzati da un numero sempre maggiore di iscritti.

L’informatizzazione del database dei Soci ed un lavoro sempre a stretto contatto con la segreteria ha permesso una gestione efficiente delle iscrizioni e delle comunicazioni tra la segreteria stessa e i Soci; il socio ha la possibilità di aggiornare i propri dati e recapiti in totale autonomia; l’introduzione di un sistema di newsletter elettronica ha ridotto drasticamente i tempi e i costi di gestione delle comunicazioni societarie; la possibilità di pagare la quota associativa direttamente on-line con carta di credito ha consentito un notevole risparmio di tempo alla segreteria; l’introduzione della ricevuta elettronica permette ad ogni socio di vedere in qualunque momento i pagamenti effettuati nel corso degli anni e consente anche in questo caso una riduzione del carico di lavoro per la segreteria ed un workflow estremamente efficiente.

L’inserimento della rassegna stampa ha portato e porta ogni mese numerose visite al sito – non solo dermatologi ma anche normali persone e pazienti – garantendo una maggiore visibilità alla società e alla dermatologia in generale.

Nel 2012 abbiamo introdotto, tra i primissimi in Italia, un sistema che consente al socio SIDeMaST di esprimere il proprio voto telematicamente, una funzionalità che ha rivoluzionato il sistema di voto tradizionale consentendo spogli immediati, operazioni di voto molto rapide e drastica riduzione tanto del personale prima richiesto per tale operazione quanto delle infrastrutture dedicate (cabine elettorali, urne, etc.).

Il 2013 ha visto l’introduzione del progetto forse più importante degli ultimi anni: una piattaforma FAD proprietaria per l’erogazione di corsi di formazione basata su Moodle, il software riconosciuto a livello mondiale come standard di riferimento per la formazione a distanza. Questa piattaforma è utilizzata da prestigiose università ed enti di ricerca in tutto il mondo e ha ampiamente dimostrato la sua versatilità ed efficacia. Grazie e tramite questa piattaforma SIDeMaST nel 2013 ha erogato 3 corsi FAD mentre per il 2014 sono già in programma ben 5 corsi FAD.

Nel 2014 è stato realizzato il nuovo sito, dotato di un’interfaccia completamente responsive – per consentire la fruizione dei contenuti e dei corsi di formazione FAD tramite dispositivi mobili (tablet e smartphone).

SkinCenter, nuovo sito per il poliambulatorio

Progetti
SkinCenter Poliambulatorio privato a Modena

SkinCenter è un poliambulatorio privato situato a Modena ma è anche un centro di competenze dermatologiche in cui si sono radunati specialisti affiatati con competenze in campo dermatologicooncologico-dermatologico e allergologico.

Molti fra questi specialisti hanno lavorato presso centri ospedalieri e universitari di eccellenza di fama nazionale e internazionale e hanno acquisito con la pratica clinica e la ricerca scientifica una grande competenza nella diagnosi e nella terapia.

L’obiettivo dichiarato è quello di proporre una medicina basata sull’evidenza (evidence based medicine), in cui le informazioni e le proposte terapeutiche offerte tengano conto delle conoscenze cliniche e scientifiche più approfondite e aggiornate, derivanti dalla collaborazione fra diverse discipline, e consentano quindi di inquadrare i disturbi del paziente in un quadro generale.

Per presentare i medici e per aprire un canale di comunicazione con i propri pazienti SkinCenter si è rivolta a Karmaweb, che già aveva realizzato nel lontano 2003 il precedente sito aziendale: il nuovo sito è dotato di interfaccia responsive per adattarsi a qualunque dispositivo utilizzato (smartphonetabletdesktop).

Compliance o aderenza alla terapia: migliorarla grazie ad internet

16 dicembre 2013

Jenny Poletti Riz

Adesione o aderenza alla terapia grazie a internet

Adesione o aderenza alla terapia grazie a internet – Foto di Fabio Cannillo

In medicina, l’espressione non adherence (mancata adesione o aderenza alla terapia) si riferisce a tutti i casi in cui il paziente non segue i suggerimenti del medico sulle cure o sui comportamenti da tenere. Ad esempio se il paziente non acquista i farmaci prescritti, oppure se segue la cura in modo errato o la interrompe.

Un altro termine che viene usato a volte per indicare lo stesso fenomeno è non compliance.

Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità circa il 50% dei pazienti affetti da malattie croniche residenti nei paesi sviluppati non aderisce alle prescrizioni terapeutiche (Adherence to long-term therapies: evidence for action; WHO 2003). E’ un dato impressionante e in molti denunciano la mancanza di valide strategie per affrontare questa problematica.

Questa mancata aderenza alla cura spesso passa infatti inosservata, tanto da parte del paziente, che non comprende l’importanza di aderire strettamente alla terapia e le conseguenze di tale trascuratezza, quanto da parte del medico, che tende spesso a sovrastimare la compliance in quanto non ha adeguati strumenti che gli permettano di determinare le eventuali difficoltà dei pazienti in tal senso.

Ma analizziamo meglio la questione. La mancata aderenza alla terapia può essere accidentale: ad esempio i pazienti possono dimenticare le indicazioni ricevute, soprattutto nei casi in cui le cure sono complesse, oppure può essere volontaria, quando scelgono di non aderire alla cura se questa è particolarmente intrusiva oppure se il problema di salute è percepito come non grave (Johnson, Williams and Marshall; 1999).

Secondo studi recenti, Internet ha la potenzialità di aiutare i pazienti a migliorare la compliance. L’obiettivo non è quello di gestire le prescrizione al posto del paziente bensì quello di creare un ambiente che permetta alle persone di gestire al meglio – e in prima persona – la propria terapia.

Questo sarebbe di particolare importanza per pazienti affetti da malattie croniche, come ad esempio la psoriasi.

Secondo uno studio (Improving patient adherence: a three-factor model to guide practice; Robin DiMatteoa, Kelly B. Haskard-Zolnierekb and Leslie R. Martinc), le tre azioni cliniche da intraprendere per migliorare la compliance sono:

  1. assicurarsi che i pazienti abbiano le informazioni giuste e sappiano come seguire la terapia anche ascoltando le loro preoccupazioni e incoraggiando la loro partecipazione al processo decisionale, costruendo fiducia ed un clima di empatia;
  2. aiutare i pazienti a credere nell’importanza della terapia e migliorare la loro motivazione;
  3. assistere i pazienti, aiutandoli a superare le barriere pratiche che impediscono loro di seguire il trattamento studiando una strategia a lungo termine e migliorando il loro sistema di supporto.

Tramite internet è possibile agire su alcuni di questi aspetti chiave legati alla compliance:

  1. l’informazione: sul web si può spiegare nei dettagli l’importanza della adesione alla terapia, fornire maggiori informazioni sulla malattia, illustrare le conseguenze nel caso non venga seguita la terapia prescritta dal medico, dare indicazioni su farmaci di varie marche per ridurre i costi;
  2. modifica del comportamento: spingendosi ancora più avanti un’applicazione sul web può ricordare al paziente ad intervalli predefiniti di assumere le sue medicine. Essendo coinvolti attivamente e in prima persona, i pazienti si sentono più motivati e questo può portare ad un miglioramento nella compliance.
  3. facilitazione del refill (questo aspetto è rilevante solo in alcuni paesi): un altro fattore è la facilità con cui è possibile procurare i farmaci per le malattie croniche e anche in questo caso internet può essere facilitante. Si pensi infatti ad un sito con possibilità di acquistare i farmaci a cadenze definite: settando dei parametri si può ricevere una notifica alla data presunta di esaurimento delle scorte con possibilità di acquistare in un clic i farmaci senza doverli più ricercare;
  4. potenziamento del sistema di supporto: un aspetto chiave. Attraverso strumenti appositi come forum, gruppi di discussione, ma anche blog o altri strumenti molto diffusi è possibile creare una community di pazienti, anche con l’eventuale coinvolgimento di medici specializzati. Grazie alla partecipazione attiva e alla creazione di un senso di empatia e reciproca solidarietà, i pazienti si sentono più motivati a seguire la terapia. Un caso di successo è il nostro progetto Dermatologia Myskin che nel corso degli anni ha visto aumentare non solo il numero degli utenti coinvolti e delle richieste al personale medico ma anche le interazioni e le comunicazioni fra i pazienti stessi.

Internet rappresenta dunque il mezzo ideale, grazie al coinvolgimento attivo e alla facilità di comunicazione, per migliorare la comprensione della malattia e la consapevolezza dell’importanza dell’adesione alla terapia prescritta; in sostanza aiutare le persone a compiere scelte critiche e informate.

Ovviamente, tutto questo non ha nessuna efficacia se il malato non è convinto o considera le terapie soltanto come spese inutili. Alla base della compliance vi è sempre e comunque la scelta individuale.

Associazione Italiana Dermatologi Ambulatoriali

Progetti
Associazione Italiana Dermatologi Ambulatoriali (AIDA)

L’Associazione Italiana Dermatologi Ambulatoriali (AIDA) e un’Associazione Scientifica senza fini di lucro, fondata nel 1990 per contribuire alla formazione permanente e all’aggiornamento del dermatologo ambulatoriale.

Nel 1996 l’AIDA ha pubblicato il primo sito di dermatologia in Europa e si è ora rivolta a Karmaweb per modernizzare il proprio sito istituzionale ed introdurre una serie di servizi e strumenti per i propri soci: pagamento online della quota sociale, newsletter, accesso e modifica del proprio profilo, comunicazione riservate ed in futuro anche corsi FAD dedicati.

Anche i non addetti ai lavori potranno ora trovare contenuti divulgativi, linee guida e indicazioni sulla cura ed il benessere della pelle.